Quella insana voglia di cose inutili

19:23 laprugna 2 Comments



Prima o poi ci passiamo più o meno tutti. Si moderano le spese, si mangia un kebab in meno ogni tanto e PUFF, rimangono soldi sulla postepay. Questo stranissimo fenomeno mi accade, in maniera del tutto casuale, un paio di volte l'anno e mi fa diventare più cretina del solito. Avere soldi da poter spendere online è più o meno la mia rovina. Poco prima di partire per Londra ho caricato tutti i miei averi da portare in sterlinalandia e poco c'è mancato che me ne partissi con un - inutilissimo - zaino de La Sirenetta. Sì, avete capito bene. Sì, ho 24 anni, lo giuro.
Il punto è che un conto paypal con più di 5 euro apre il vaso di pandora delle voglie inutili causate dall'internet.  Il trucco è sempre quello di vedere come sia carina la vita aggiungendo quella cosa inutile che non avevi il giorno prima.
Campione a livelli inarrivabili è Instagram, con i suoi giveaway, con le sue vetrine di negozi e account di brand famosi, ti fa sentire quel vuoto, sì proprio quello che ti lascia la non - vincita del giveaway per la Instax Mini 8 che vuoi da mille anni. Il decorso della follia, nel mio caso, è il seguente:
- Cominciare a desiderare, un po' in background (perchè ancora pensiamo all'ultimo episodio di Game of Thrones), quella - nel nosto esempio - diamine di macchina fotografica istantanea colorata.
- Il giorno seguente si scandaglia Amazon, ma dai costa troppo, la cerco usata su ebay, ma costa uguale, la soluzione è o sperare in un miracolo o vincere un concorso che la metta in palio (ok, quindi più o meno la stessa cosa).
POSTILLA: con il metodo della speranza, anni fa, vinsi un iPod touch in un concorso simile, quindi non disperate.
-
La fase successiva prevede un refresh continuo nella pagine che annuncerà il giveaway, fase che sarà parallela alla ricerca di un clone del suddetto oggetto che costi poco, magari su aliexpress, che vende tutto e pure a prezzi ridicoli.
- Non trovare cloni cinesi a poco prezzo causa momenti di depressione, coronati dall'annucio del vincitore del suddetto giveaway, quasi sempre una persona che non lo merita, figuriamoci, SOLO IO AVREI POTUTO CAPIRE QUELL'OGGETTO!1!!1!!
- Il momento catartico è questo: si valuta seriamente di comprare su Amazon, così, armata di matita dell'ikea e post-it si fa una valutazione dei costi.
- Fase finale: non la compro, tanto è l'ennesima cosa inutile e non mi serve, no dai, guarda quanto costa un rullino, io sono povera e poi è tanto che non vado da Moustafa per il kebab.
- Fase opzionale per chi ha twitter: ora cerco l'account del brand e gli faccio la corte fin quando non decidono che io sia perfetta per fare la loro testimonial. Questa fase è sempre destinata a finire con un "che social media manager hanno? LI ODIO".
Il problema serio è quando inizio a voler tutte le collane con scritto "Always" di Harry Potter (si era già capito che ne sono ossessivamente fan da quando ho 11 anni?) o il milionesimo paio di jeans, che l'ultimo non era abbastanza skinny (perchè essere fan della cancrena alle caviglie è il mio sogno).
Per fortuna, piano piano, riesco sempre a tornare in me, nonostante le fasi da accattona. Chissà che bello vivere staccati dal desiderio degli oggetti. Ah, pensare che una volta ci riuscivo davvero, maledetto internet.

2 commenti:

  1. Ti dissi già su twitter quanto io&family siamo dipendenti dallo shopping online, quindi già sai che concordo e capisco tutto ciò che hai scritto X°D
    "Chissà che bello vivere staccati dal desiderio degli oggetti." Non lo so, non riesco neanche a contemplare una cosa simile, è un'ipotesi troppo fantascientifica LOL

    PS per qualche motivo Wordpress mi informa che I DON'T OWN THIS ACCOUNT con cui volevo loggare, che poi sarebbe il mio account, perciò commento con Nome&link =.=' che rabbia! Comunque sono Laurie, ovviamente.

    RispondiElimina
  2. Hahahahahaha ma quanto ti capisco, quanto?? Sabato ho caricato la postapay con ben 20 euri, e me la sono girata per AliExpress sentendomi una riccona sfondata, pensando "AH! POSSO COMPRARE CAZZATE! CAZZATE INUTILI! La gioia!" :D

    RispondiElimina