Donne sfigate: la verità

02:12 6 Comments A+ a-

Come di rito da qualche anno a questa parte mediaset presto ci regalerà la "maratona" dei film di Bridget Jones in due giorni consecutivi, mercoledì e giovedì probabilmente, non ricordo con precisione. Inizialmente ho pensato "oh che bello, Colin Firth per due sere a casa mia in HD!" il che ci sta, è uno dei miei attori preferiti, poi in questo film si chiama Darcy, insomma, la perfezione. Cosa da non mettere in secondo piano è il fatto che i film di Bridget Jones mi spinsero a leggere il libro che mi piacque molto e mi "iniziò" al genere chick lit. Dopo tutta questa premessa, che dovrebbe farvi capire che quindi io apprezzo (seppur consapevole non sia un capolavoro) il film, gli attori, il libro e compagnia bella, vorrei giungere alla VERITA'. No, non mi sono ubriacata e no, non ho deciso di dispensare verità assolute, semplicemente vorrei chiarire una cosa: Bridget Jones non è una sfigata. Ecco, l'ho detto, mi sono liberata da questo fardello. Come avrete capito un po', sia dai miei post qui, sia (per chi lo ha) da quel che scrivo su twitter, io di sfiga me ne intendo piuttosto bene, ed essendo ormai zitella (fa più figo dire single, ma pace) da svariato tempo (ombra di mistero per non aumentare l'aura da sfigata) so benissimo che certe dinamiche esistono, sì, ma solo nei sogni o nelle fantasie ad occhi aperti. Bridget Jones ha un lavoro, e non volantinaggio o in un call center, ha un lavoro figo, con colleghi fighi, in un posto figo. Bridget Jones vive a Londra, devo aggiungere altro in merito a ciò? Bridget Jones ha una casa sua e sua madre le propone un uomo moooolto figo, seppur in quel momento abbia un maglione orripilante. Bridget Jones porta i mutandoni della nonna eppure è contesa tra due uomini per ben due film. Bridget Jones, in definitiva, non è una sfigata. Lei è fisiologicamente goffa, ma per come viene descritta, nella realtà le cose le andrebbero molto peggio e sicuramente quei due figoni non se la filerebbero di striscio. Le vere sfigate sono altre e, se permettete, mi includo anche io ovviamente: siamo noi, non brutte ma nemmeno modelle, con un cervello normodotato, tanta sana autoironia, la prestanza di una trave o di un tronco di faggio, noi che leggiamo Jane Austen e vi maciniamo gli zebedei con Mr Darcy, noi che cadiamo e non vediamo arrivare il cavaliere che ci porge la mano ma scorgiamo sotto il velo della vergogna gli amici che stanno facendo un video per ricordare per sempre quel momento demmmmerda, noi che ascoltiamo la musica che fa schifo a tutti, noi che studiamo come sceme ma prendiamo meno di quella super in tiro perchè non abbiamo avuto tempo per sistemarci perchè abbiamo passato tutta la notte sul libro e magari la mattina arriviamo in facoltà con la pagina attaccata alla faccia per colpa di un rivolo di bava. Noi siamo vere sfigate, ma non ci piangiamo addosso, non mangiamo sempre kg di gelato perché fa ingrassare e ciò accrescerebbe ancora di più il marchio della sfiga, noi accettiamo e portiamo a casa, sogniamo relazioni, ci sentiamo delle merdacce e non ci proponiamo fin quando l'uomo libero dei nostri sogni non diventa l'uomo occupato dei nostri sogni, o peggio ancora ci rifugiamo in sms pop porno con ex con l'intelligenza di un orologio a cucù. Siamo quelle sceme che in un modo o nell'altro si sistemeranno e avranno qualche storia da raccontare, aneddoti per cui ridere e farsi sfottere finché demenza senile non le separi dai ricordi. 

6 commenti

Write commenti
Yuki
AUTHOR
24 giugno 2012 17:02 delete

Non potrei essere più d'accordo, lo penso sempre. Quando dico che mi piace la chick lit qualcuno mi chiede sempre cosa sia, e io racconto che è il genere letterario in cui la protagonista è in carriera ma sfigata in amore. Ma, per l'appunto, penso sempre che in realtà non sono sfigate affatto, perché magari incontrano anche cretini, però resta il fatto che piacciono, ricevono sempre avances da qualcuno e in mezzo alla folla ci sono anche uomini decenti. Questo a una sfigata non capita mai, purtroppo -.-

Reply
avatar
laprugna
AUTHOR
24 giugno 2012 18:20 delete

Ecco, la chick lit è bella perchè t'illude per un po' che magari quelle situazioni succederanno anche a te, ma alla fin dei conti è pura fantasia, situazioni che nemmeno nelle favole.

Reply
avatar
Laurie
AUTHOR
28 giugno 2012 13:01 delete

Guarda, l'ho sempre pensato (e urlato ai quattro venti) anche io, che tutto fosse tranne che una sfigata. Partiamo dal fatto che, nel libro, si lagna del peso ogni due per tre quando poi pesa quanto? Cinquantacinque chili o giù di lì? Non ricordo con precisione, ma sicuramente meno di quello che sarebbe il mio peso ideale...il che significa, a meno che non sia più nana di me (ma ne dubito), che il problema reale è nella testa della Fielding, non sulla pancia o sui fianchi di Bridget Jones.
Ovviamente, poi, la ragazza c'ha due strafighi (neanche malmessi economicamente) che le sbavano dietro, quando si licenzia trova un nuovo lavoro a tempo record, dei genitori sì rompipalle ma che l'appoggiano e le vogliono bene...che si lamenta a fare? xD Una cosa in comune con noi tutte ce l'ha, però, ed è appunto il fatto che si lamenta anche quando non ce n'è bisogno xD

Reply
avatar
laprugna
AUTHOR
1 luglio 2012 01:45 delete

Alllllora, nel film (lo ricordo perchè l'altra sera l'ho rivisto!) pesa 69, anche se di fatto non li dimostra XD
Purtroppo lamentarsi senza il bisogno reale credo sia una caratteristica femminile, ma a quello dedicherò un post esclusivo xDDD

Reply
avatar
Cupcakes
AUTHOR
10 luglio 2012 21:24 delete

Penso che tu abbia ragione: Bridget Jones non è una sfigata.
Ma certe figure demmerda però le ha fatte anche lei, e non erano certamente poco imbarazzanti.
Ma c'è di peggio e di molto più sfigato, è vero.

Reply
avatar
laprugna
AUTHOR
11 luglio 2012 18:54 delete

Garantisco sulla mia pellaccia che certe cose che ho fatto io son state proprio peggio, da non farmi vedere più in giro, ma si supera perchè dico a me stessa che ero piccola e che certe scemenze le abbiamo combinate tutti, certo magari con i sedicenni di oggi non capiterebbe, qui son tutti troppo punto e virgola...

Reply
avatar